VENDITA MASCHERINE FFP2

VENDITA MASCHERINE FFP2

Emergenza Covid-19

Emergenza Covid-19

ACRYLTECH SOSTIENE LA LOTTA AL CORONAVIRUS

vendita di mascherine igienicheVendita mascherine FFP2 e igieniche e vendita all’ingrosso di mascherine protettive conformi e certificate e di prodotti che contribuiscono al contenimento dell’epidemia. L’emergenza Covid-19 ci coinvolge tutti, ogni azienda di questo Paese deve fare i conti con questo inevitabile stop, ogni italiano deve dare il suo contributo per superare questa situazione, rispettando le necessarie regole per evitare la diffusione del contagio.

Il crescente bisogno di mascherine, divenute introvabili, ha spinto Acryltech ad intraprendere la commercializzazione di questi articoli, realizzati in “tessuto non tessuto” (100% polipropilene) a 3 e 4 strati introducendo anche prodotti come guanti monouso, gel mani igienizzante e prodotti per la pulizia e la sanificazione degli ambienti. Tutti articoli professionali di altissima qualità e conformi alle più severe indicazioni fornite dalle autorità sanitarie in materia di contenimento della diffusione del virus COVID-19.

Perché decidere di commercializzare questa tipologia di prodotti? Acryltech ha deciso di intraprendere la vendita di articoli per la pulizia e la sanificazione, e la vendita mascherine FFP2 ed igieniche, nonché di guanti monouso, per rispondere all’emergenza sanitaria italiana e per rendersi utile alla collettività, mettendo al servizio degli italiani la nostra struttura e fornendo un fondamentale contributo in un momento così difficile per l’Italia.

La proposta di Acryltech

Mascherina FFP2 a 4 strati

In confezione di vendita da 1 pz. (Conforme KN95)

Quantità Prezzo
100 pz. 3.89/cad. + iva
200 pz. 3.69/cad. + iva
500 pz. 3.49/cad. + iva
1.000 pz. 3.39/cad. + iva
2.000 pz. 3.29/cad. + iva
5.000 pz. 3.19/cad. + iva
10.000 pz. 3.09/cad. + iva
20.000 pz. 2.99/cad. + iva

Mascherina igienica a 3 strati

In confezione di vendita da 2pz.

Quantità Prezzo
200 pz. 1.29/cad. + iva
1.000 pz. 1.19/cad. + iva
2.000 pz. 0.99/cad. + iva
5.000 pz. 0.79/cad. + iva
10.000 pz. 0.69/cad. + iva
20.000 pz. 0.59/cad. + iva
50.000 pz. 0.54/cad. + iva
100.000 pz. 0.49/cad. + iva

Articoli di libera vendita, non classificabili come DPI o Disp. Medico Sanitario, conformemente alle disposizioni del D.L. 18 del 17/03/2020.

ORDINA ADESSO

CORONAVIRUS: PERCHÉ SERVE LA MASCHERINA?

Il coronavirus si diffonde, principalmente, attraverso le goccioline di saliva espulse dalla bocca e dal naso delle persone infette, quando parlano, starnutiscono o tossiscono. Indossare una mascherina rappresenta un modo ulteriore di proteggere la comunità dal diffondersi del virus e del contagio, nel rispetto delle direttive governative.

ATTENZIONE SEQUESTRI NELLE FARMACIE

ATTENZIONE!

MASCHERINE NON CONFORMI ANCHE IN MOLTE FARMACIE

Si stanno verificando sequestri, anche presso le farmacie, di MASCHERINE CON MARCATURA CE APPOSTA INDEBITAMENTE

Di seguito forniamo alcune indicazioni basilari per verificare se una mascherina è in regola con le vigenti normative:

Mascherine Dispositivi di Protezione Individuale DPI:
Deve figurare, di fianco al simbolo CE, il numero dell’Ente Notificato che ne ha certificato la conformità (vedasi nota in calce), e deve essere presente, oltre al nome del produttore, l’indicazione del Responsabile Europeo, Lotto e scadenza nonchè le istruzioni ed indicazioni obbligatorie, il tutto in lingua Italiana.

L’indicazione della norma EN149 da sola NON E’ prova della regolare certificazione!

Mascherine “chirurgiche” Disp. Med.
Pur sottostando ad una diversa norma di riferimento per l’apposizione della marcatura CE, anch’esse devono riportare le diciture di produttore, responsabile Europeo della messa in commercio, la classe di appartenenza, il lotto e la data di scadenza nonchè le indicazioni in lingua Italiana.

E’ stato recentemente autorizzato lo sconfezionamento delle scatole da 50pz da parte delle farmacie ma ciò deve avvenire SOLO garantendo adeguate condizioni igieniche e nel laboratorio della farmacia imbustandole preventivamente alla messa in vendita.
Non è possibile aprire la confezione e consegnare la mascherina al cliente se ciò avviene al banco.

Mascherine prodotte in deroga
Il DL 18/2020 prevede una deroga eccezionale e temporalmente limitata al perdurare dello stato di emergenza di cui alla delibera del Consiglio dei ministri in data 31 gennaio 2020, ed è finalizzata a semplificare le procedure autorizzatorie per la produzione di mascherine chirurgiche ad uso medico (DM) e dei DPI , indispensabili in particolare per gli operatori sanitari.

Tali mascherine NON DOVRANNO essere munite di marcatura CE ma dovranno disporre di autocertificazione del fabbricante o del distributore.
Quest’ultima disposizione si applica esclusivamente per la durata dell’emergenza, cessata la quale le aziende che intendono continuare a produrre DM o DPI dovranno proseguire l’ordinario iter procedurale.

La violazione delle norme in vigore espone al rischio di denuncia per frode in commercio (nei casi più gravi l’Art. 231 prevede una sanzione pecuniaria che va da 25.800 a 774.500 euro)

NOTE

Come riconoscere un certificato valido? Nell’home page del sito di Accredia è stata ideata una sezione speciale dedicata proprio al riconoscimento della validità di una certificazione dei DPI.

Tra i requisiti da verificare, il nome e numero di identificazione dell’organismo notificato e la dichiarazione in cui si attesta che il Tipo di DPI soddisfa i requisiti essenziali di salute e di sicurezza applicabili. Per essere sicuri che il certificato CE sia stato emesso da un organismo notificato per tale tipologia di DPI, è inoltro opportuno eseguire un controllo sul sito NANDO della Commissione europea, che registra tutti gli organismi notificati per il Regolamento UE 425/2016.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Contatta Acryltech

Se sei interessato all’acquisto di mascherine, puoi contattare Acryltech direttamente ai recapiti indicati, oppure compilare il modulo alla pagina Contatti. Ti ricontatteremo rapidamente.

ORDINA ADESSO
ORDINA ADESSO
ORDINA ADESSO